15 giorni mancanti
Capitale raccolto
192.424,12
di 100.000,00€
100%
192%
Max 1.200.000,00€
184.294,61€ Totale ordini accettati
10,50 % Massimo rendimento annuo
14 mesi Durata investimento
4 giorni Periodo di riflessione
5 - Rischio Medio alto
Valore investimento Interesse annuo
da € 50,00 10,00%
da € 1.500,00 10,25%
da € 5.000,00 10,50%

Finalità della raccolta

Edileco Piemonte nasce come una naturale estensione di Edileco società cooperativa, con l’obiettivo di promuovere attivamente un nuovo approccio alla costruzione sostenibile, non solo in Valle d'Aosta - sede della casa madre - ma anche nella vicina regione Piemonte.
La società ha finalizzato un contratto con il condominio Italia sito in via Italia 12, Biella (Piemonte) per interventi di riqualificazione energetica, impiantistica e di rinforzo strutturale.
Per questi lavori è previsto l’accesso al Sismabonus ed Ecobonus 70% con sconto in fattura e la campagna sarà così strutturata: i condomini pagheranno il 30% dell’importo dei lavori mentre il restante 70% sarà saldato tramite cessione del credito fiscale alla società. Successivamente Edileco Piemonte cederà a sua volta il credito a banche, istituti di credito e fornitori con i quali si disporranno accordi, incassando così il corrispettivo per i lavori realizzati. Infatti, la procedura di cessione e liquidazione richiede diversi adempimenti burocratici e comporta un allungamento dei tempi di incasso di circa 120 giorni, determinando un possibile stress per l'azienda che nel frattempo deve sostenere gli esborsi relativi ai lavori ben prima di incassare il credito.

La campagna di lending crowdfunding finanzierà i lavori del condominio Italia e sarà parte integrante della pianificazione finanziaria generale di Edileco Piemonte.
I lavori sono iniziati ad aprile 2024 con una previsione di completamento entro febbraio 2025 e prevedono:
- isolamento termico della copertura, delle superfici opache, del solaio e dei terrazzi;
- sistemazione e ripristino della copertura interna;
- installazione nuovo impianto di riscaldamento e produzione ACS (acqua calda sanitaria);
- realizzazione nuovo impianto elettrico;
- installazione di un campo fotovoltaico (con potenza di picco complessiva pari a 19,8 kW) e di un sistema di accumulo (con capacità massima nominale pari a 20 kWh).

L’obiettivo è evitare ritardi nei lavori, nei pagamenti ai fornitori, ai dipendenti e nel rimborso delle rate dei finanziamenti già in essere e futuri.

Caratteristiche dell'operazione

L’obiettivo di raccolta della campagna di lending crowdfunding è di 1.200.000 euro. Per riuscire a erogare il finanziamento all’azienda con tempistiche rapide, l'operazione verrà suddivisa in più tranche.

L’investimento in Edileco Piemonte - condominio Italia ha durata di 14 mesi con pagamento degli interessi in rate mensili e con restituzione del capitale alla fine. La società ha già previsto delle scadenze per il rimborso anticipato del prestito, che sarà così strutturato: restituzione anticipata del 25% del capitale a 6 mesi, del 25% a 12 mesi e del restante 50% a 14 mesi cioè termine della campagna.

Gli interessi lordi sono suddivisi per scaglioni sulla base della cifra investita:

- 10% annuo lordo per investimenti da 50€ a 1.499,99€;

- 10,25% annuo lordo per investimenti da 1.500€ a 4999,99€;

- 10,5% annuo lordo per investimenti da 5.000€ in su.

Per questa campagna di lending crowdfunding è stata attivata la canalizzazione in entrata delle somme derivanti dalla cessione del credito, al fine di assicurare la liquidità necessaria al rimborso del finanziamento. Nello specifico, l’azienda ha aperto un conto corrente dedicato su cui verranno versate le somme da parte del cessionario e utilizzate per il rimborso del finanziamento in lending crowdfunding.

Edileco è una società che conta circa 20 anni di attività. Il rapporto tra l'azienda stessa e Opstart è di lunga data: nel 2022 la società ha raccolto con successo 1.000.000€  tramite il collocamento di un minibond su Crowdbond e, tra il 2023 e il 2024, ha svolto due campagne di lending crowdfunding su Crowdlender entrambe da 800.000€, per cui sta restituendo i capitali raccolti regolarmente e senza ritardi.

Rimborso anticipato

È policy di Opstart-Crowdlender incentivare il rimborso anticipato dei prestiti da parte delle aziende finanziate, mediante l’azzeramento della penale di estinzione anticipata, nei momenti in cui l’azienda risulta essere più liquida. In questo modo, riducendo le tempistiche di rimborso del prestito, si riducono anche i potenziali “rischi di credito”, connessi a tali tipologie di investimento, e si consolidano gli interessi maturati fino a quel momento.

Nel caso specifico il rimborso sarà così strutturato: restituzione del 25% del capitale a 6 mesi, il 25% a 12 mesi e il restante 50% al termine della campagna, con pagamento degli interessi mensili.

La tassazione

Grazie alla partnership con Pitupay, su Crowdlender potrai usufruire del servizio di sostituto di imposta, dedicato solo alle persone fisiche. Gli interessi saranno corrisposti al netto dell'imposta sostituiva pari al 26%, a titolo definitivo e non dovrai più preoccuparti di inserire i proventi dei tuoi investimenti in lending crowdfunding nella dichiarazione dei redditi.

La società

Edileco è una società cooperativa di produzione lavoro fondata nel 2005 in Valle d’Aosta da un gruppo di giovani operatori del settore edile per promuovere un nuovo modo di costruire sostenibile ed è oggi leader del segmento di mercato in cui opera.
L’azienda lavora fin dai suoi primi anni di attività nella promozione di messaggi di sostenibilità ambientale, con l’obiettivo di proporre sul mercato abitazioni belle da vivere, confortevoli, efficienti e smart. 

Edileco Piemonte nasce come una naturale estensione di Edileco società cooperativa, con l’obiettivo di promuovere attivamente un nuovo approccio alla costruzione sostenibile, non solo in Valle d'Aosta, ma anche nella vicina regione Piemonte.
Dal 2021 ad oggi, funge da appaltatore generale e mette al centro il concetto di recupero innovativo mantenendo un giusto rapporto tra innovazione e tradizione costruttiva. La scelta di specializzarsi in ristrutturazioni ecocompatibili è strettamente connessa alla volontà di valorizzare il patrimonio immobiliare evitando il consumo del suolo.
La qualità del prodotto finale è una garanzia di cui la società si fa carico in prima persona: i clienti valutano molto positivamente il rapporto con un unico interlocutore che svolge in sinergia tutte le fasi degli interventi.
L’operazione più importante attualmente appaltata a Edileco Piemonte, iniziata ad aprile 2022 e terminata a luglio 2023, è la riqualificazione strutturale ed energetica del condominio Alberto di Biella, composto da 41 appartamenti distribuiti in tre corpi di fabbrica.

Scenario di mercato

Nell'Unione Europea (UE), il 75% degli edifici è inefficiente dal punto di vista energetico, responsabile del 40% del consumo di energia e del 36% delle emissioni di gas serra. Il gas naturale, usato principalmente per il riscaldamento, rappresenta il 42% dell'energia nel settore residenziale, seguito dal petrolio (14%) e dal carbone (3%). Nel dicembre 2020, l'UE ha promesso di ridurre le emissioni del 55% rispetto al 1990 entro il 2030. In questo contesto, i lavori edilizi sono fondamentali: entro il 2030, si mira a ristrutturare oltre 35 milioni di edifici e a creare fino a 160.000 posti di lavoro.

In Italia, ci sono circa 9 milioni di edifici residenziali e oltre 700.000 non residenziali da convertire almeno alla classe D (parametro minimo consentito dall'UE per il consumo energetico) rispettivamente entro il 2023 e il 2030. Per raggiungere gli obiettivi europei, saranno necessari investimenti di oltre 343 miliardi di euro nei prossimi 10 anni, considerando un costo medio di ristrutturazione di 35.000€ per edificio. Il settore edile italiano è dominato da piccole imprese familiari con bassa produttività, portando a frammentazione delle competenze e scarsa competitività.

Negli ultimi tre anni il mercato è cambiato diverse volte a seguito delle frequenti modifiche delle normative, generando non pochi problemi alle imprese edili che hanno proposto lo sconto all’interno dei contratti di appalto. Edileco Piemonte ha gestito dal 2021 ad oggi oltre 12 milioni di credito fiscale, ceduto per 10,5 milioni a istituti di credito e aziende private. Attualmente la società ha sul cassetto fiscale 1,5 milioni già contrattualizzati per la cessione ad un’azienda privata.

Per la gestione dei crediti generati dagli interventi di riqualificazione dei condomìni nel 2024, Edileco Piemonte ha stipulato un accordo con una società privata, suo fornitore di materiale, per la cessione di 3,7 milioni di euro, sufficienti a coprire tra l’80% e il 100% della previsione di crediti per l’anno in corso.